logo Incoming Piemonte by Tourbante viaggi
+39 0172 439872
Via Vittorio Emanuele, 154 12042 Bra (CN)
info@tourbante.com
Top
 

Verbano e laghi

La zona compresa fra Piemonte e Lombardia è fatta di contrasti fra laghi balneari e antica vocazione turistica, percorsi della fede e dalle Alpi che le fanno da contorno.

LAGO MAGGIORE

Il lago Maggiore (o Verbano, ted. Langensee), la cui superficie è condivisa tra Italia e Svizzera, è uno dei principali laghi alpini ed il secondo più grande lago in Italia. Bagna le province di Varese, Verbano Cusio Ossola, Novara ed il Canton Ticino, in Svizzera.  Il Lago Maggiore si trova ad un’altezza di circa 193 m s.l.m., la sua superficie è di 212 km2 di cui circa l’80% è situata in territorio italiano e il rimanente 20% in territorio svizzero. Ha un perimetro di 170 km, è lungo 54 km, la larghezza massima è di 10 km e quella media di 3,9 km. Il volume d’acqua contenuto è pari a 37,5 miliardi di m3 di acqua con un tempo teorico di ricambio pari a circa 4 anni. Il bacino imbrifero è molto vasto, pari a circa 6.599 km2 divisi quasi equamente tra Italia e Svizzera (il rapporto tra la superficie del bacino e quella del lago è pari 31,1), la massima altitudine di bacino è Punta Dufour nel massiccio del Monte Rosa (4.633 m s.l.m.) quella media è invece di 1.270 m s.l.m. Il bacino è caratterizzato dall’esistenza di una trentina di invasi artificiali con una raccolta di circa 600 milioni di m3 di acqua, se rilasciati in modo contemporaneo eleverebbero il livello del lago di circa 2,5 m. La massima profondità è 370 m (al largo di Ghiffa). Gli immissari maggiori sono il Ticino, il Maggia, il Toce (che riceve le acque del torrente Strona e quindi del lago d’Orta) e il Tresa (a sua volta emissario del lago di Lugano). I tributari maggiori hanno un andamento di deflusso diverso, mentre Ticino e Toce che hanno un bacino imbrifero ad alte quote raggiungono un flusso massimo nel periodo compreso fra maggio e ottobre in coincidenza allo scioglimento di nevi e ghiacciai, gli altri tributari hanno un andamento fortemente influenzato dalle precipitazioni. Immissari minori sono i torrenti Verzasca, Cannobino, San Bernardino, Giona, Margorabbia e Boesio. L’unico emissario è il Ticino che fluisce dal lago a Sesto Calende. Nel Lago Maggiore sono presenti molte isole grandi, piccole o minuscole, divise tra le 8 del Piemonte, le 2 della Svizzera e l’unica in Lombardia, per un totale di 11. Fra Stresa e Verbania si trova l’arcipelago delle Isole Borromee: l’Isola Bella, l’Isola Madre e l’Isola dei pescatori nota anche come isola Superiore. Di fronte alla località svizzera di Brissago si trovano le due Isole di Brissago. Di fronte alla costa di Cannero Riviera si trovano invece i tre scogli emersi detti Castelli di Cannero: lo scoglio maggiore, totalmente occupato oggidì dal manufatto bellico della Vitaliana, rocca voluta dal conte Ludovico Borromeo a partire dal 1518, lo scoglio minore, su cui si ergono i ruderi delle cosiddette “prigioni”, ma in effetti una torricella avanzata con cannoniera a falconetti di presidio meridionale al porto canale, e finalmente lo scoglietto (verso Maccagno) del “Melgonaro”, su cui cresce solo una stenta ma tenace pianta che ha affascinato poeti e incisori quali Piero Chiara, Marco Costantini, Carlo Rapp. Vanno infine citati, l’Isolino di San Giovanni di fronte a Verbania, l’isolotto La Malghera tra L’Isola Bella e quella dei Pescatori e quindi l’Isolino Partegora nel piccolo golfo di Angera.

LAGO D’ORTA

Il lago d’Orta, o Cusio, è situato ad ovest del lago Maggiore, tra le provincie di Novara e del Verbano Cusio – Ossola, è il più occidentale tra i laghi prealpini. Ad est il Monte Mottarone separa il lago d’Orta dal lago Maggiore e presenta dolci colline; mentre le sponde occidentali sono più ripide e le colline lasciano spazio alle montagne della Valstrona e della vicina Valsesia. Il lago ha una superficie di 18,2 km quadrati , una lunghezza di 13,4 km da nord a sud  e una larghezza massima di 2,5 km. I borghi che si affacciano sulle sponde del lago sono caratteristici e pittoreschi, ricchi di zone boschive, di colture e di attività turistiche. Orta San Giulio, rinomato borgo di villeggiatura, è il paese che si trova nella parte centrale della riva orientale che con il tempo ha dato anche il suo nome al lago. Di fronte si trova l’isola di San Giulio, dominata dalla basilica romanica, dal palazzo vescovile e dall’abbazia benedettina.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi